Tag:
Categoria:

A cielo aperto

10/09/2012 - 14:54

Tat’jana Kasatkina, ospite a Brescia lo scorso gennaio della Fondazione San Benedetto, in un'intervista al mensile Tracce parla del tema del prossimo Meeting di Rimini in programma dal 19 al 25 agosto: “La natura dell’uomo è rapporto con l’infinito”. La Kasatkina, che è presidente della Commissione per lo studio di Dostoevskij dell’Accademia delle Scienze russa, dice: “Quando ho letto L’idiota , il coperchio è saltato: ho capito che il cielo era aperto perché né il mondo né l’uomo finiscono qui, né il mondo né l’uomo possono essere ridotti a quello che si può toccare”. Intervistare la Kasatkina - scrive Ubaldo Casotto - "è una lotta contro la banalità dell’uso delle parole; non chiacchiera, scava nella domanda e nell’esperienza, chiede conto del tempo del verbo usato, non si accontenta delle impressioni, si misura con la verità".

 

Per leggere l'intervista sul sito Tracce cliccate qui.



News.png Gli ultimi articoli

22 Novembre 2017

Tutti a biasimare la scuola media che non farebbe il suo lavoro. Ma come sono i bambini che arrivano dalle elementari? Chi ha guastato la primaria? (Da ilsussidiario.net il commento di Corrado Bagnoli)

22 Novembre 2017

Parla il parroco della città martire siriana Maloula, padre Eid: «Noi cristiani dobbiamo perdonare ma se i musulmani non riconoscono gli errori commessi non ci potrà essere riconciliazione» (Da Tempi di Leone Grotti)

22 Novembre 2017

Da Il Foglio, la riflessione di Giuliano Ferrara sulle "colonizzazioni ideologiche" denunciate dal Santo Padre

22 Novembre 2017

"Caro don Luigi, il suo don Beniamino dapprima mi ha fatto venire in mente un celebre parroco che fuggì dalla canonica, il santo curato d’Ars" scrive Marina Corradi sulle pagine di Avvenire

19 Novembre 2017

A Umberto Eco è stata intitolata la sala studio di corso Mameli a Brescia. Dal Bresciaoggi, l'analisi di Piergiorgio Chiarini

Leggi tutti gli articoli