Tag:
Categoria:

L'IMPREVISTO/ Un ex tossicodipendente: solo una grande novità ridà slancio alla vita

02/10/2017 - 19:09

droga_articolo.png

"La parola chiave è il per sempre": così commenta uno dei tanti ragazzi che attraverso la comunità di recupero L'imprevisto ha ritrovato se stesso. Da ilsussidiario.net di Silvio Cattarina

Nei giorni scorsi tre ragazzi della comunità terapeutica maschile de l'Imprevisto di Pesaro hanno terminato il loro percorso. Durante un incontro di saluto, attorniati da tutti i loro compagni di viaggio, Matteo ha detto: "Quello che mi porto via è il motivo, il perché sono qui, che innanzitutto non è la droga, ma è molto di più: è la mia persona, quello che qui ho incontrato, la chiamata che ha ricevuto la mia persona. Lo so e lo capisco perché un tempo ero niente e di nessuno ora invece ho quello che non ho mai avuto". Andrea, il secondo ragazzo, ha affermato: "Ora ho una grande speranza, mi sento addosso una positività immensa, ho incontrato una cosa così bella che mi fa dire che tutto, veramente tutto, anche il male sarà sempre bello. E capisco che il punto più importante non è il bello, ma il sempre. La parola chiave è il per sempre".

Continua la lettura



News.png Gli ultimi articoli

15 Dicembre 2017

Nella quarta puntata de «I dieci comandamenti», Iannacone ha raccontato una sorta di viaggio nella musica e nella vita del compositore e musicista Ezio Bosso (Dal Corriere della Sera di Aldo Grasso)

15 Dicembre 2017

Il ricordo a vent’anni dalla scomparsa. Ci eravamo conosciuti all’inizio degli anni Novanta. Ero direttore de l’Unità (Dal Corriere della Sera di Walter Veltroni)

15 Dicembre 2017

Per i giovani è sempre più difficile trovare un lavoro stabile, ben retribuito e con un percorso chiaro. Spesso solo perché vengono sfruttati. (Da ilsusssidiario.net di Giorgio Vittadini)

14 Dicembre 2017

Un tempo tutti venivano in cerca dell'America, terra di opportunità, di valori e di libertà. Ma oggi l'America è smarrita e ha bisogno di ritrovarsi. (Da ilsussidiario.net di Riro Maniscalco)

13 Dicembre 2017

La piccola era affetta da una rara malformazione diagnosticata in gravidanza. Ai genitori era stato suggerito l’aborto ma non si sono arresi: «Ci abbiamo creduto» (Dal Corriere della Sera di Cristina Marrone)

Leggi tutti gli articoli