Tag:
Categoria:

SIRIA/ Reportage da Aleppo

30/10/2017 - 16:31

articolo_aleppo.png

Dal Bresciaoggi di sabato 28 e domenica 29 ottobre, il reportage realizzato nei giorni scorsi dal direttore Cattaneo che si è recato ad Aleppo

Tra devastazione e morte scortati solo da un asino

Aziz fumamentre carica inostri bagagli. Partiamo che è ancora buio: nell’auto il cd diffonde la voce del muezzin che invita alla preghiera. L’autista a fil di voce risponde alle litanie. Siamo partiti da Beirut prima dell’alba diretti a nord sino al confine con la Siria. La nostra meta è Aleppo, la città da poche settimane liberata dai tagliagole dell’Isis. Siamo un gruppo di tre italiani: guidati da Padre Francesco Ielpo, francescano e commissario di Terrasanta per il Nord Italia. Con lui ci sono io, Maurizio Cattaneo direttore di «Bresciaoggi» e de «L’Arena», e poi Graziano Tarantini, presidente della Fondazione San Benedetto di Brescia e Paolo Fumagalli, commercialista milanese. Questi ultimi, assieme all’industriale bresciano Lodovico Camozzi, hanno fatto una cospicua donazione per la ricostruzione di case della città siriana. E ora che la prima casa è pronta hanno avuto l’idea di consegnarla personalmente. Da qui l’invito al gruppo Athesis per documentare l’evento: come sottrarsi a una sfida tanto affascinante? Ed eccoci in viaggio. Sulla fiancata dell’auto con targa siriana una scritta che oggi suona come una beffa «tourist travel group»…

Prima parte

Seconda parte

 

A Damasco dove si convive con bombe e notti di guerra

Lasciamo Aleppo, il sorriso di Padre Ibrahim e la piccola comunità cristiana con dispiacere (vedi l’articolo di ieri con la prima parte del viaggio n.d.r.). Dovremmo essere sollevati pensando che la meta è Damasco, un’area per noi certamente più sicura. E un po’ di sollievo c’è. Però è stato così tanto l’affetto nei nostri confronti che la sensazione è quella di perdere qualcosa di bello e prezioso, abbandonando la città martire della Siria. Ripercorriamo la strada che costeggia l’aeroporto e quello che fu il centro industriale di Aleppo dove ora sono ammassate decine di migliaia di famiglie che non hanno più una casa....

Prima parte

Seconda parte



News.png Gli ultimi articoli

22 Novembre 2017

Tutti a biasimare la scuola media che non farebbe il suo lavoro. Ma come sono i bambini che arrivano dalle elementari? Chi ha guastato la primaria? (Da ilsussidiario.net il commento di Corrado Bagnoli)

22 Novembre 2017

Parla il parroco della città martire siriana Maloula, padre Eid: «Noi cristiani dobbiamo perdonare ma se i musulmani non riconoscono gli errori commessi non ci potrà essere riconciliazione» (Da Tempi di Leone Grotti)

22 Novembre 2017

Da Il Foglio, la riflessione di Giuliano Ferrara sulle "colonizzazioni ideologiche" denunciate dal Santo Padre

22 Novembre 2017

"Caro don Luigi, il suo don Beniamino dapprima mi ha fatto venire in mente un celebre parroco che fuggì dalla canonica, il santo curato d’Ars" scrive Marina Corradi sulle pagine di Avvenire

19 Novembre 2017

A Umberto Eco è stata intitolata la sala studio di corso Mameli a Brescia. Dal Bresciaoggi, l'analisi di Piergiorgio Chiarini

Leggi tutti gli articoli