Tag:
Categoria:

VASCO ROSSI/ Solitudine, rabbia, alba chiara, le parole migliori per dire la vita

05/07/2017 - 20:25

vasco_articolo.png

"Forse la vita non è stata tutta persa, forse qualcosa si è salvato". E' "Sally" di Vasco Rossi che insegna cos'è l'arte sostiene don Marco Pozza (Da ilsussidiario.net)

Non conosco le sue canzoni a memoria: lui non è mai stato il mio cantante preferito. Eppoi ha uno stile tutto suo che m'infastidisce, anche mi innervosisce. Era questo che fino a qualche tempo fa pensavo a proposito di Vasco Rossi, il rocker emiliano che ieri sera, a Modena, ha frantumato ogni record precedente celebrando un megaconcerto alla presenza di 220mila persone, accorse per far festa ai suoi quarant'anni di carriera musicale. Non m'affascinava, ripeto. Poi è capitato che una sera, rincasando, la radio stesse mandando in onda una delle sue canzoni più celebri, "Sally". Quella canzone l'amavo nella versione cantata da Fiorella Mannoia. Eppure era stata scritta da Vasco e quella sera l'ho sentita uscire dalla voce non-edulcorata, ruvida, urlata del Vasco-nazionale. Le parole mi sono parse frecce appuntite: "E' già stata punita per ogni sua distrazione o debolezza, per ogni candida carezza data per non sentire l'amarezza". Con un finale che pareva scritto su-misura per quella mia notte in autostrada: "Forse la vita non è stata tutta persa, forse qualcosa si è salvato". Ascoltandola è come se mi si fosse presentata davanti in una maniera così ricca di confidenza che, lo ammetto, ad un certo punto non sono più stato capace di distinguere se ero io che ascoltavo "Sally" oppure se era la canzone che mi stava a sentire. A mente fredda ho capito, con una percezione mai così densa, che da qualche parte c'è sempre una canzone che ha le parole che io non ho. Le parole migliori per dire quello che io sono in quell'esatto istante della mia vita. Parole-di-profezia...

Continua la lettura



News.png Gli ultimi articoli

20 Luglio 2017

Tra le ultime donne russe condannate al lager dal regime sovietico, Irina Ratušinskaja ha testimoniato con la vita e le poesie quella santità annunciata dal papa (Da ilsussidiario.net di Giovanna Parravicini)

19 Luglio 2017

Esercizi che chiudono, riferimenti che scompaiono, non solo librerie, piccolo commercio, perfino i grandi Mall che sono il cuore familiare della vita americana. Se Manhattan diventasse un luogo residenziale di stampo trumpiano sarebbe la sua fine (Da Il Foglio di Giuliano Ferrara)

16 Luglio 2017

“Viviamo in un mondo senza verità”. Colloquio con padre Paul Scalia, figlio del giudice della Corte suprema degli Stati Uniti. “Oggi può esere più facile parlare di fede a chi sta fuori dalla Chiesa”. (Da Il Foglio di Matteo Matzuzzi)

15 Luglio 2017

Non c'è più un uomo senza smartphone. Da dieci anni è lo stumento che ci mette a contatto col mondo. Una sinfonia di modernità. (Da Il Foglio di Alberto Brambilla)

15 Luglio 2017

Se i dottori hanno ragione, Charlie non vivrà a lungo, macchine o no. Nel frattempo il suo rapporto vitale è quello con i suoi genitori. Nessuno può prendere il loro posto. Da ilsussidiario.net di Vincent Nagle

Leggi tutti gli articoli